SANTANIELLO’S LAB featuring GIULIANO PERIN & DANIELE SCAMBIA

PerinSantanielloWEB
Continuano gli appuntamenti con il SANTANIELLO’S LAB, contenitore jazzistico variabile, una sala prove in osteria.  Questa volta incontriamo GIULIANO PERIN al vibrafono e al pianoforte, e DANIELE SCAMBIA alla batteria.

GIULIANO PERIN .::BIO
Dopo gli studi classici, si avvicina al Jazz frequentando corsi e seminari con Ran Blake, Franco D’andrea, Stefano Battaglia e Barry Harris e frequentando la scuola T.Monk di Vicenza.

Ha partecipato ai corsi della Manhattan School sotto la guida di Harold Danko e Gary Dial e della New School New York con Dave Samuels.

Inizia giovanissimo la sua attività concertistica sia come esecutore che come compositore.

Ha fondato il gruppo di jazz elettrico “Electrik Workshop” con il quale ha tenuto concerti dall’89 al ’93 in clubs e teatri vincendo il concorso indetto da “il Gazzettino” ed incidendo un CD dal titolo “Right up”. Nel contempo suona con i migliori musicisti italiani (Gianni Basso, Longhi, Geremia, Andrea Pozza, Dado Moroni, Marcello Tonolo, Sandro Gibellini, Gianni Cazzola, Fabrizio Bosso, Francesco Bearzatti, Maurizio Giammarco, Marco Tamburini) e molti stranieri (Claudio Roditi, Roy Hargrove,Paul Jeffrey, Tom Kirkpatrik, Ferenc Snetberger, Dave Samuels, Neil Leonard).

Dal 1998 dirige numerose formazioni, dal trio al sestetto, con le quali si occupa anche di didattica per la diffusione del jazz nelle scuole e per l’Agimus.Suona inoltre nella T. Monk Big Band diretta da Marcello Tonolo con la quale ha registrato due CD (Caligola).

Recentemente ha fondato in qualità di presidente, la Royal Big Band, con la quale tiene prestigiosi concerti alternandosi al piano ed al vibrafono ed ha inciso due CD (Velut Luna) con Gianni Basso, Fabrizio Bosso, Carlo Atti e Luciano Milanese. Collabora inoltre con il cantante Leandro Barsotti, nel cd “Il Jazz nel burrone” col quale tiene numerosi concerti e trasmissioni RAI.

Friends for LifeE’ direttore artistico del “Rubano Art Festival” per teatro, musica e danza. Attualmente si propone con nuovi progetti: “Into the Vibes” (Caligola) performance dal vivo alla ricerca delle interazioni più emozionanti tra i musicisti stessi e pubblico, seguito dalla realizzazione dell’omonimo CD, prevede la presentazione di composizioni originali e di brani dei grandi vibrafonisti del passato come Lionel Hampton, Terry Gibbs, Milt Jackson e altri. Questo CD è stato selezionato dalla rivista “Jazz Magazine” nella compilation dei migliori (nov.2004) riscuotendo ottimo successo di critica (musica Jazz, Jazz.it etc.) e di pubblico.

“Flexibility” è il titolo del secondo lavoro discografico (Caligola) che vede il vibrafonista accanto a Marcello Tonolo (piano), Luciano Milanese (contrabbasso), Max Chiarella (batteria), Jacopo Jacopetti (sax), Maurizio Scomparin (tromba), Benny Lamonica (trombone). Alcuni brani tratti da questo CD (recensito col massimo punteggio dalla rivista Jazzit gen.feb.2006) possono esser ascoltati on line su www.storiedinote.it.

Passion & Reason è l’ultimo CD (Caligola2007) in collaborazione con musicisti internazionali come Dave Samuels e Neil Leonard.

DANIELE SCAMBIA .::BIO
Si diploma in strumenti a Percussione nell’anno 2001 con il maestro Massimo Pastore presso il Conservatorio ” C. Pollini ” di Padova conseguedo la votazione di 9/10.

In questi anni segue seminari tenuti da artisti quali Igor Lèsnik, N. J. Zivcovic , D. Searcy, Ney Rosauro con il quale insieme al Gruppo di Percussioni del Conservatorio di Padova ha il piacere di esibirsi.

Partecipa nell’inverno 1993-1994 ad un Corso Professionale di Musica Jazz dove studia con Ares Tavolazzi, il compianto Maurizio Nunez Caldura, Bruno Cesselli, Antonio Cavicchi, Giorgio Zanier, Elliot Zigmund, Harold Danko, Mark Egan, Cris Hunter e Vic Juris.

La sua versatilità si denota dalla partecipazione in orchestre lirico – sinfoniche ed in gruppi di percussione, fino al suonare la batteria in gruppi di vari stili musicali come la ” Jazz Padova Orchestra”, la ” Tinto Latin Orchestra” etc.

Da piu’ di una decina di anni collabora in vari progetti con il pianista compositore Stefano Schiavon, l’ultimo dei quali riguarda uno spettacolo teatrale – musicale di strumenti a suono determinato ed indeterminato autocostruiti denominato “Tubi ” presentato con successo tra l’altro al festival “Mercurdo” di Castelvetro (Mo ) nel 2001 ed al festival “Segnali all’Orizzonte” di Padova nel 2004.

Fa parte dell’Ensemble di Percussioni di Padova diretto dal Maestro Massimo Pastore che propone sia programmi concertistici che didattici.

Suona dal 2003 con il gruppo di Tango Jazz ” Orchestra del Mar ” del bassista arrangiatore Daniele Piovesan ed in ambito jazzistico, dopo aver suonato tra gli altri con Elena Camerin, Danilo Gallo, Davide Baldon, sta collaborando con il chitarrista Giampaolo Pagano in un progetto che comprende il sassofonista Massimo Salvagnini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.